Pagine

venerdì 23 ottobre 2009

Bella ciao

Qui nella versione cantata da Giorgio Gaber



IL TESTO
Questa mattina mi sono alzato
oh bella ciao, bella ciao, bella ciao, ciao, ciao,
questa mattina mi sono alzato
e ho trovato l'invasor.

Oh partigiano, portami via
oh bella ciao, bella ciao, bella ciao, ciao, ciao,
oh partigiano, portami via,
che mi sento di morir.

E se io muoio lassù in montagna
oh bella ciao, bella ciao, bella ciao, ciao, ciao,
e se io muoio lassù in montagna
tu mi devi seppellir.

E seppellire lassù in montagna,
oh bella ciao, bella ciao, bella ciao, ciao, ciao,
e seppellire lassù in montagna
sotto l'ombra di un bel fior.

E le genti che passeranno,
oh bella ciao, bella ciao, bella ciao, ciao, ciao,
e le genti che passeranno
mi diranno: " Che bel fior ".

È questo il fiore del partigiano,
oh bella ciao, bella ciao, bella ciao, ciao, ciao,
è questo il fiore del partigiano
morto per la libertà.


Nessun commento:

Posta un commento